Come non parlare dello stato della scuola...

Come non parlare dello stato della scuola e della riforma Gelmini? Anche perchè è tutto strettamente collegato... cala l'importanza della scuola, perde importanza il ruolo degli insegnanti, diminuisce la condivisione, l'entusiasmo, la passione e quindi a farne le spese sono gli studenti.

In attesa della riforma adesso stiamo assistendo ai tagli. Al liceo scientifico di mio figlio è capitato che una insegnante sia stata incaricata di fare supplenza a cinque classi contemporaneamente, in aula magna.

Al liceo classico frequentato da mia figlia, quando la prof di lettere (italiano, storia e geografia per mia figlia) è entrata in malattia per un intervento chirurgico con un lungo decorso per la riabilitazione (intervento programmato da mesi!) sono occorse ben tre settimane per incaricare della supplenza. E... sono stati incaricati tre insegnanti: uno per italiano, una per storia e una per geografia... non c'è bisogno di commentare credo...

E noi genitori? Ci lamentiamo un pochetto, poi basta... e si va avanti... o indietro?