Tempo di colloqui

Come ogni anno a fine novembre è tempo di colloqui. E quasi sempre accade che i colloqui diventino un momento di avvilimento... e non perchè i miei figli non studino! E quanto mi costa dirlo... io che per anni sono stata sempre dalla parte degli insegnanti!

Ricordo che l'insegnante di matematica del grande alle elementari quasi la rimproveravo perchè parlava troppo entusiasticamente di mio figlio. E ricordo le discussioni che, come rappresentante di classe, facevo con i genitori che screditavano le insegnanti!

Con la piccola no, entusiasmi non ce ne sono mai stati, ma solo dopo ho scoperto i disturbi dell'apprendimento e quando non fossero meritate le critiche sulla mancanza di volontà, di impegno, distrazione...

Col grande già alle medie il carattere chiuso ha cominciato a penalizzarlo ma le professoresse erano sempre molto soddisfatte.

Con l'arrivo alle superiori invece la strada è stata sempre in salita. E non per mancanza di studio. Credetemi, non sono una madre che vede il figlio chiuso in camera e dice: "Studia tanto"! A parte che quando mio figlio non sta studiando suona la chitarra e quindi si sente!!! Mi piace invece dare il mio aiuto, soprattutto in letteratura italiana o inglese, in storia o filosofia. E' capitato quindi che un quattro fosse arrivato dopo un pomeriggio in cui avevamo studiato insieme! In cui ho sentito mio figlio ripetere gli argomenti, magari con un discorso poco ricco e articolato... ma diamine, quattro per me vuol dire non aver studiato! Per una esposizione con completamente soddisfacente c'è il sei!

E adesso che entrambi sono alle superiori e in due licei diversi sto toccando con mano come possono essere diverse le chiavi di valutazione. A scuola della piccola, quarto ginnasio, il quattro è riservato a chi non ha studiato quasi per nulla, per chi ha studiato ma deve migliorare l'esposizione c'è il sei! Non c'è quell'atmosfera distruttivo/punitiva che c'è al liceo scientifico frequentato dal grande!

E guarda caso il grande ha quest'anno una prof che fa solo storia e ha quattro ore allo scientifico e il resto al classico. Beh... è una persona normale, se hai studiato mette sette, se hai studiato ed esposto bene 8 o 9 se benissimo! E' chiaro come il sole segue la logica dell'altra scuola.

Ed è triste veder demotivare i ragazzi così. E la cosa ancora più triste è che loro sono convinti di motivarli!!!